145x55.png

La società cooperativa LIFE COMMUNICATION produce format televisivi a sfondo socio culturale e religioso, organizza eventi di alto spessore che mirano ad essere anche  momenti conoscitivi, e quindi di condivisione e riflessione, con tutte le realtà che sul territorio operano per la cultura ed  il sociale. Si interessa tra l’altro di percorsi turistico religiosi.

Gode di accreditamento verso le maggiori istituzioni laiche e religiose.

FINALITA'

Obiettivo primario la dimostrazione che le persone appartenenti alla cosiddetta “area del disagio” costituiscono in realtà una risorsa notevole per l’intera comunità civile. I progetti realizzati negli anni, coinvolgono tutte le realtà che operano nel sociale (persone diversamente abili, famiglie, associazioni di volontariato, enti e istituti che si occupano del sociale, ecc.) che insistono sul territorio calabrese.
Eventi di alto spessore socio-culturale, che mirano ad essere anche, per come di seguito descritto, momenti conoscitivi, e quindi di condivisione e riflessione, con tutte le realtà che sul territorio operano per il sociale.

Si occupa inoltre di rivalutazione del tessuto culturale e turistico del territorio calabrese attraverso azioni e progetti mirati e tendenti alla conservazione del patrimonio “made in Calabria.”

Nasce con un soggetto giuridico (quello della cooperativa) per rafforzarsi e per partecipare a progetti, finanziamenti ed agevolazioni non accessibili come soggetto associativo.

Nasce per offrire lavoro agli operatori del terzo settore.

Gode di accreditamento verso le maggiori istituzioni regionali (comuni, province e regione), nonché di certificazione di idoneità e correttezza fiscale da parte di verifiche effettuate dall’ispettorato al lavoro.

 

I PATROCINI

PROTOCOLLI DI INTESA

Protocollo di intesa tra la Life Communication ed  il Ministero della Giustizia – Dipartimento della Giustizia Minorile  finalizzato a promuovere azioni di comunicazione sociale volte al reinserimento sociale e lavorativo e all’abbattimento dei pregiudizi verso i minori  e/o giovani adulti sottoposti a provvedimenti dell’Autorità giudiziaria Minorile,  nonché  azioni di prevenzione del disagio e della devianza minorile.

PROTOCOLLI CON L’ UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA CALABRIA 

Protocollo d’Intesa tra USR Calabria (Ufficio Scolastico Regionale), Prefettura di Catanzaro,Questura di Catanzaro, Arcidiocesi Metropolitana Catanzaro-Squillace, Università Magna GraeciaDip. Scienze giuridiche, storiche, economiche e sociali, CCIAA di Catanzaro, Consulta Studentesca Provinciale di Catanzaro.

Per Accrescere nei giovani la cultura della legalità, dell’impegno, della partecipazione e della consapevolezza e per diffondere tali valori anche attraverso l’utilizzo del mezzo televisivo.