26 dicembre 2018 ore 00.30 Rai Uno | Santo Spirito in Sassia

Nella memoria di Giovanni Paolo II - Rai uno 26 dicembre 2018

XIV edizione dal Santuario della Divina Misericordia in Roma
La registrazione è stata chiusa
Nella memoria di Giovanni Paolo II - Rai uno 26 dicembre 2018

Orario & Sede

26 dicembre 2018 ore 00.30 Rai Uno
Santo Spirito in Sassia, Via dei Penitenzieri, 12, 00193 Roma RM, Italia

L'evento

E’ stato un grande successo di ascolti per il programma “Nella memoria di Giovanni Paolo II” prodotto dalla Life Communication, nato nel 2005 in Calabria e andato in onda nella notte di Santo Stefano per il sesto anno consecutivo su Rai Uno. Lo share si è incrementato anche quest’anno raggiungendo il 7,50%, un dato assolutamente positivo in considerazione della fascia oraria di trasmissione e che testimonia la sensibilità degli spettatori verso un format che vuole ricordare il Santo Papa e attenzionare le aree del disagio. Condotto dal catanzarese Domenico Gareri insieme a Beatrice Bocci, il programma ha avuto come speciale location il Santuario della Divina Misericordia di Roma ed è stato realizzato in collaborazione con il Ministero della Giustizia-Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità, con il patrocinio del Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione, della Conferenza Episcopale Italiana- Fondazione dello spettacolo e della Fondazione Giovanni Paolo II centro studi e documentazione del Pontificato centro studi e documentazione del pontificato.

“Anche quest’anno abbiamo voluto lanciare un messaggio di speranza e di riscatto attraverso il mezzo televisivo – ha commentato Domenico Gareri – facendo nostri gli insegnamenti del Santo Padre e restituendo la dignità, troppo spesso perduta, ai cosiddetti piccoli del Vangelo, i detenuti e i diversamente abili, con particolare attenzione all’area penale esterna. Insieme ai rappresentanti istituzionali, alle personalità artistiche e alle voci del mondo della chiesa e dell’associazionismo, abbiamo potuto far capire al pubblico l’importanza dei percorsi rieducativi e formativi rivolti ai ragazzi e la necessità di unire le forze per favorire il loro recupero. Dopo le precedenti edizioni realizzate all’ interno degli istituti penitenziari, quest’anno il format ha potuto godere di una vetrina straordinaria, una delle chiese più antiche di Roma, grazie alla disponibilità concessa da rettore del Santuario della Divina Misericordia, Jozer Bart. Questo successo lo voglio dedicare allo staff tecnico della Life Communication e alle maestranze che hanno reso un ottimo servizio in una location particolare dove il piano di produzione si è potuto conciliare con gli impegni liturgici grazie anche alla loro sensibilità religiosa. Il dato positivo degli ascolti ci stimola e ci incoraggia ad andare sempre più avanti in questo percorso professionale che è diventata una vera missione. Ringrazio, quindi, tutti gli enti che ci supportano consentendo ogni anno di offrire testimonianze e materiali inediti nel ricordo di Giovani Paolo II e, naturalmente, la Rai che diffonde il nostro impegno di comunicazione sociale raggiungendo decine di migliaia di spettatori”.

Condividi questo evento